Ultime notizie

VIDEO / “Ma il cielo è sempre più blu”…le Sante Marie non perdono il buon umore!

Spopola sul web il video già cult del Rione Santa Marie, proverbialmente il rione più goliardico del paese devoto alla Festa dell’Uva.
Nell’anno in cui la grande tradizione imprunetina ha subito un atteso eppur sconvolgente blocco causato dal Covid19, a non fermarsi è l’inventiva, la simpatia, l’entusiasmo contagioso dei mariani, sempre pronti a strappare una risata!

Come si legge nella didascalia trascritta su Facebook: 

“Cara adorata Festa,
sapere che quest’anno non ci sarai non è stato certamente un fulmine a ciel sereno.  Il coronavirus si è portato via anche te in questo triste 2020, e così puntualmente è arrivata la notizia inevitabile, quella che vorresti non sentire mai anche se sai che non può essere altrimenti.
Per me e i miei rionali che aspettiamo tutto l’anno il mese di settembre per poter vivere quelle emozioni che solo tu sei in grado di regalarci, prendere consapevolezza del fatto che quest’anno dovremo rinunciare a te è una cosa che fa male al cuore.

Per la maggior parte delle persone, infatti, da sempre, settembre è un mese qualunque, colmo di nostalgia per un’estate volta quasi al termine…Ma non è lo stesso per ogni imprunetino, perché è proprio allora che iniziano i giorni più belli, quelli ricchi di passione e che sanno di famiglia, di divertimento, di condivisione, di instancabile lavoro fino alle ore più piccole.
Non posso fare altro che ripensare a quei 93 anni che mi porto sulle spalle…

Mi mancherà vedere i miei rionali a cena mentre cantano cori tra carne alla griglia, bicchieri di vino e rotoli di carta igienica.
Mi mancheranno gli uomini del cantiere intenti più a pesticciare che a lavorare.
Mi mancheranno le donne della sartoria impegnate a cucire e a decorare tra uno spritz e una ciana.
Mi mancheranno le cuoche e i grigliatori, sempre in cucina per deliziare i palati.
Mi mancheranno i sorrisi dei cassieri e dei baristi mentre si impegnano a mantenere alto l’umore di tutti a suon di birre e piadine.
Mi mancheranno tutti gli sfilanti impegnati ogni sera a provare i balletti sotto lo sguardo attento delle mie brave coreografe.
Mi mancheranno tutte le vostre goliardate, tipiche del vero animo mariano.
Mi mancherà vedervi tutti insieme a fare il giro dei carri il sabato sera mentre portate le schiacciate ai nostri rivali, compagni di gioie e dolori in questa fantastica avventura che si chiama Festa dell’Uva e che abbiamo il privilegio di avere nella nostra vita.

Mi mancherà vedere le amicizie che nascono, i legami che si fortificano, gli amori che sbocciano e quelli che finiscono, le litigate perché come è giusto che sia in ogni grande famiglia ci sono sempre pareri contrastanti ed è nel compromesso che si trova la perfezione.
Mi mancherete tutti miei amati rionali, ma soprattutto mi mancherà vedere l’emozione più pura nei vostri occhi la domenica della Festa e quella magia che solo lei sa sprigionare!

Per adesso mi accontento di guardarvi attraverso uno schermo, come vi siete abituati a fare tutti negli ultimi mesi, ed è nelle immagini di questo video che ritrovo il vostro entusiasmo e la voglia di continuare a far festa nonostante la distanza e le mille difficoltà…Perché è proprio dopo la tempesta che il cielo tornerà ad essere sempre più blu!

Conservate ricordi, bellezza, grinta, batticuore ed idee per un 2021 ancora più entusiasmante!

Noi saremo pronti, perché noi semo.

Per sempre vostro.
Il Rione delle Sante Marie

Precedente

Il Pensatoio – “S.M.S. Bagno a Ripoli: cambio di prospettiva e appello ai giovani” (di Maria Grazia Pagnini)

Successivo

Biblioteca di Bagno a Ripoli, lo studio in giardino è su prenotazione: avviato il servizio!