Ultime notizie

Viabilità, interventi a San Casciano e Barberino Tavarnelle: ecco quali

Il Consigliere delegato alla mobilità della Città Metropolitana di Firenze, Francesco Casini, ha illustrato all’Assemblea gli accordi di progettazione e realizzazione, per interventi di sicurezza stradale, con i Comuni di San Casciano e Barberino-Tavarnelle.

Nel dettaglio gli interventi approvati dalla Città Metropolitana durante l’ultima seduta del Consiglio, per il Comune di San Casciano sono la progettazione e la realizzazione di una rotatoria nel centro abitato di Mercatale Val di Pesa tra la Sp 92 “Grevigiana per Mercatale” e via Mattoncetti. Con la stipula di questo accordo il Comune di San Casciano si impegna così a mettere a disposizione della Metrocittà il progetto esecutivo per l’opera.
 
Mentre la Città Metropolitana di Firenze s’impegna in qualità di Ente proprietario dell’infrastruttura, a stanziare risorse pari a 100.000,00 euro, ad assumere il ruolo di stazione appaltante della fase esecutiva e a provvedere alla realizzazione dell’opera.

Due invece gli accordi con il Comune di Barberino-Tavarnelle: il primo è relativo alla realizzazione di un marciapiede e di nuova illuminazione pubblica, anche nelle rotatorie, in località Chiano sulla Sr 429 via Pisana quasi al confine con il Comune di Poggibonsi, dal Km 40+920 al Km 40+409, e un tratto della SP63 dal Km 0+000 al km 0+220; Il Comune di Barberino-Tavarnelle, con la sottoscrizione di questo accordo con la Città Metropolitana si impegna ad affidare entro il 31 dicembre l’incarico della progettazione-definitiva e esecutiva del marciapiede; entro il 31 marzo 2023 a provvedere alla necessaria verifica e validazione del progetto esecutivo e ad assumere il ruolo di stazione appaltante dell’intervento; alla realizzazione delle opere entro il 31 dicembre 2023 comprese tutte le relative attività riguardanti i collaudi statici e tecnico amministrativi.

La Città Metropolitana di Firenze, per parte sua, garantirà la totale copertura finanziaria dell’opera corrispondendo al Comune di Barberino-Tavarnelle 500.000,00 euro nel modo seguente: 50.000,00 (cinquantamila) entro 30 giorni dalla sottoscrizione dell’Accordo (annualità 2022); 150.000,00 (centocinquantamila) euro all’aggiudicazione definitiva (annualità 2023); 150.000,00 (centocinquantamila) euro al raggiungimento del 50% dei lavori (annualità 2023); 100.000,00 (centomila) euro all’emissione del conto finale (annualità 2023); la restate parte 50.000,00 (cinquantamila) euro entro 60 giorni dall’emissione del collaudo.

L’altro accordo riguarda la realizzazione, in località Marcialla, di una zona con il limite di velocità a 30 Km/h, la creazione di sensi unici alternati in parte a vista ed in parte con semaforo e passaggi pedonali lungo il tratto stradale della Sp 49 “Certaldo-Tavarnelle” da via S. Francesco, Km 3+080, a via Case Periferiche, Km 2+930 nello specifico.

In questo intervento il Comune di Barberino-Tavarnelle si impegna ad affidare, entro il 31 dicembre, l’incarico della progettazione definitiva e esecutiva delle opere; effettuare l’eventuale procedura di acquisizione delle aree entro il 31 marzo 2023; assumere il ruolo di stazione appaltante dell’intervento; realizzare l’intervento entro il 31 dicembre 2023.

La Città Metropolitana di Firenze dal canto suo si impegna a corrispondere al Comune di Barberino-Tavarnelle 200.000,00 come segue: 30.000,00 (trentamila) euro entro 30 giorni dalla sottoscrizione dell’Accordo (annualità 2022); 80.000 euro (ottantamila) all’aggiudicazione definitiva (annualità 2023); 80.000 (ottantamila) al raggiungimento del 50 per cento dei lavori (annualità 2023); la restate parte pari ad 10.000,00 euro entro 60 giorni dall’emissione del collaudo.

“Sono due accordi importanti, risultato di una stretta collaborazione e del dialogo tra Metrocittà e i Comuni del territorio – commenta Casini – per la realizzazione di interventi necessari per garantire maggiore sicurezza stradale, protezione ai pedoni e a chi transita per le strade metropolitane. Due interventi, per cui ringrazio per il lavoro congiunto i sindaco di San Casciano e Barberino Tavarnelle, attesi dalla cittadinanza, per cui la Metrocittà si è spesa con impegno”.

Redazione

Precedente

Fiera di San Luca 2022, Impruneta si prepara e si chiede: ci saranno bestiame e fuochi d’artificio?

Successivo

Giornate FAI: aprono cinque ville a Firenze e dintorni, ecco quali