Ultime notizie

Via ai test rapidi nelle scuole per 32mila studenti: Firenze lancia il primo progetto in Italia

Questa mattina, così come anticipato settimana scorsa, è partito lo screening con test rapido nelle scuole di Firenze: un’iniziativa che vedrà coinvolti ben 32mila studenti per un tracciamento a tappeto tra i banchi di scuola. 

La prima struttura ad accogliere gli operatori, vestiti con i DPI necessari tra cui tuta da “astronauta”, è stata la scuola media Italo Calvino di via Maffei, in zona Piazza delle Cure, dove hanno fatto visita anche il sindaco Dario Nardella e l’assessore Sara Funaro. 

Lo screening prevede che ogni alunno venga sottoposto a test rapido con risposta nel giro di 15 minuti: dalla scuola dell’infanzia fino alle medie cittadine, il progetto è il primo a livello nazionale, nell’ottica che un maggior tracciamento contribuisca a individuare e combattere il virus. 
 
Finanziato da Fondazione CR Firenze, i test saranno effettuati in 130 plessi scolastici di Firenze (inclusi i bambini residenti nelle aree limitrofe, ma frequentanti gli istituti fiorentini) e  verranno fatti ai bambini le cui famiglie daranno l’autorizzazione ad eseguirli. Se il test darà esito positivo, al bambino, con il consenso della famiglia, potrà essere effettuato contestualmente il tampone molecolare.
 
Un tracciamento preventivo così strutturato consente, in caso di positività, di isolare il ragazzo senza la necessità automatica di porre in quarantena l’intera classe se risultata negli altri alunni negativa: una strategia che consentirà continuità e possibilità di preservare la qualità delle lezioni.

Matteo Merciai

Precedente

Video / “Buon Natale…Negativo” da i’Pieraccioni

Successivo

“Accendiamo l’Impruneta”… INSIEME!