Ultime notizie

Serie D / È un campo alla scapoli e ammogliati, quello in cui il Grassina “perde” 3 a 3

 Il Grassina deve ripartire dopo la sconfitta immeritata, rimediata a Gavorrano, lo deve fare contro un’avversaria ostica e in forma e in un campo al limite della praticabilità. La sfida è irrimediabilmente influenzata dalla pioggia che prima e durante la partita, ha martoriato il terreno di gioco, rendendolo simile a una risaia.

L’Aglianese è, come accennato, reduce da una striscia positiva lunga, fatta però da molti pareggi; quello acciuffato all’ultimo respiro col Grassina sarà l’ennesimo per i neroverdi pittoiesi.

La Cronaca

Il primo tempo è equilibrato e succede davvero poco: i locali hanno evidentemente più confidenza con la mota del proprio fortino e il Grassina trova grande difficoltà nel far girar palla. Scorre il tempo ma le emozioni latitano, bisogna aspettare lo scadere della prima frazione per veder succedere qualcosa: purtroppo per i tanti grassinesi accorsi a Agliana ciò che avviene è il gol dei neroverdi che con Castellani sbloccano il punteggio.

Le reazioni rossoverdi sono rimandate alla seconda frazione che inizialmente è soporifera come la prima, ma la quiete dura poco: attorno al 52º il Grassina si invola in contropiede, il rigore è solare ma non viene concesso. E’ il momento in cui i ragazzi di Innocenti si scuotono, segue un’altra azione d’attacco e stavolta ne scaturisce la concessione di un calcio di rigore.

Baccini dal dischetto non sbaglia: è il 55º, è 1 a1. I rossoverdi sospinti da un tifo indiavolato si riversano in avanti alla ricerca del vantaggio che arriva quattro minuti dopo: un calcio d’angolo dalla sinistra su cui Torrini si avventa di testa vale il vantaggio Grassina.

⚽️⚽️PAREGGIO ROSSOVERDE! Al 55' Baccini trasforma un calcio di rigore! ❤?❤? #aglianesegrassina #forzagrassina

Posted by Grassina Calcio on Sunday, March 1, 2020

 

L’Aglianese ora è in affanno mentre il Grassina sembra che giochi in quell’acquitrinio come se fosse un campo di calcio. Più volte vanno vicini al tris, i rossoverdi, ma al 72º succede l’incredibile: l’arbitro si inventa di sana pianta un rigore per i locali che così trovano il pari con Castellani.

Il Grassina non ci sta: vuole l’intera posta e nonostante il campo sia ormai messo malissimo, trova grazie ad un immenso Baccini un altro rigore che all’83º viene trasformato da Bellini. I minuti scorrono abbastanza quietamente malgrado un arbitraggio degno di un campetto di provincia quale pareva oggi lo stadio di Agliana.

⚽️⚽️⚽️ANCORA GRASSINA! All'82' arriva il nuovo sorpasso dei rossoverdi grazie al rigore guadagnato da Baccini e realizzato da Bellini! 3-2 Grassina! ❤?❤? #aglianesegrassina #forzagrassina

Posted by Grassina Calcio on Sunday, March 1, 2020

Al 93º però, quando il traguardo pareva in vista, arriva il 3 a 3. Punizione dubbia dalla sinistra, cross in mezzo e di testa l’ex Cittadella Coralli gonfia la rete difesa da Cecchi. Non è finita: L’Aglianese rischia di marcare immediatamente il sorpasso, ma un fuorigioco salva la difesa rossoverde; il Grassina si riversa allora in avanti alla disperata, c’è un evidente tocco di mano in area aglianese, ma il direttore invece di fare un fischio e indicare il dischetto, ne fa tre e manda tutti negli spogliatoi.

Un vero peccato non aver ottenuto la vittoria oggi, il Grassina l’avrebbe meritata per la grinta messa in campo. Si allontanano sia il Grosseto che il Monterosi, ma…mancano otto gare: può ancora succedere di tutto nel finale di campionato, come di tutto è avvenuto nel finale di questa partita tanto emozionante quanto amara.

Antonio Matteini

Precedente

1° Categoria, la Rondinella si affida ai suoi gioielli: sconfitto il Fiesole, tutto può ancora accadere…

Successivo

Firenze Sud Allievi B: c’è anche Tommy in campo, una vittoria nel suo nome!