Ultime notizie

San Polo, il metodo Montessori funziona! Neanche un giorno di chiusura…e il prossimo anno saranno oltre 100 bambini

A San Polo in Chianti, unico esempio nel chianti di metodo scolastico montessoriano, si è appena concluso un intero anno scolastico senza nemmeno un giorno di chiusura per  contagi e quarantene alla primaria e solo pochi giorni all’infanzia!

È sicuramente merito, al netto di un pizzico di fortuna che non guasta mai, delle buone pratiche messe in atto dai genitori, insegnanti, personale ATA e soprattutto dai bambini!
 
Come ci racconta Daniela Biazzo, presidente dell’Associazione Montessori Chianti: “Hanno aiutato i due spaziosi gazebo donati alla scuola dalla nostra Associazione  e dalla maestra Patrizia Pericoli che dopo 38 anni di onorato servizio presso l’infanzia di San Polo va in pensione: i gazebi hanno permesso ai bambini di trascorrere tante ore all’aperto al riparo dal freddo e dalla pioggia ma anche dal caldo e dal sole.”
 
Dall’anno prossimo il ciclo Montessori (dalla prima alla quinta classe) sarà completo:  a ciò si aggiungeranno due sezioni all’infanzia con all’interno due insegnanti Montessori aprendo, di fatto, la strada al polo didattico 3-11, unico in Toscana. In totale la piccola frazione di San Polo, l’anno prossimo, ospiterà più di 100 bambini!! Bel risultato per una scuola che pochi anni fa rischiava di chiudere per mancanza di iscrizioni. 
 
Martedì 8 giugno gli insegnanti e i bambini hanno anche  ricevuto la visita del consigliere regionale Massimiliano Pescini, del sindaco del comune di greve in Chianti Paolo Sottani,  dell’assessore alle politiche scolastiche M. Grazia Esposito e proprio del presidente dell’associazione Montessori Chianti Daniela Biazzo,  i quali  hanno potuto toccare con mano la bella realtà del territorio Chiantigiano. 
 
 Tanti i progetti fin qui realizzati e tanti quelli che l’Associazione Montessori Chianti ha in programma per gli anni a venire grazie anche al sostegno di Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze che ha sostenuto il progetto, attraverso tre bandi per un totale, fin qui, di 15.000 euro.
In un incontro con la dirigente scolastica del comprensivo di greve in Chianti Prof. Ssa Francesca Ortenzi, i genitori della primaria hanno chiesto di poter continuare il percorso con una sezione Montessori alle medie: progetto ambizioso ma per il quale i genitori e l’associazione forniranno tutto il sostegno necessario. 

Matteo Merciai

Precedente

Coronavirus in Toscana, 11 Giugno: età media contagi 40 anni, 9 decessi

Successivo

Vaccino anti Covid, da oggi è possibile modificare la prenotazione: i dettagli!