Ultime notizie

San Casciano: sospeso il pagamento per le aree di sosta delimitate da strisce blu

Il sindaco Roberto Ciappi: “Il nostro obiettivo in questo momento è la tutela dell’incolumità pubblica e la riduzione al minimo dei rischi legati alla diffusione del virus”

Il Comune di San Casciano dispone la sospensione del pagamento per tutti i parcheggi con strisce blu regolamentati con sosta parcometro. E’ un provvedimento temporaneo valido fino al 4 aprile, che si aggiunge alle precedenti ordinanze emesse dal sindaco Roberto Ciappi con l’obiettivo di limitare il più possibile contatti e spostamenti all’esterno, in linea con le misure restrittive del Dpcm del 10 e 11 marzo, atte al contenimento e alla gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19.

“Si tratta di una nuova misura che, considerata la gravità dell’emergenza sanitaria nazionale, – spiega il sindaco Roberto Ciappi – vuole andare incontro alla necessità, imposta dal governo, di limitare il più possibile le uscite all’esterno dalle proprie abitazioni. Se non c’è una ragione valida e giustificata, compresa tra le indicazioni ministeriali legate all’indifferibile urgenza, non si deve uscire di casa.

Torno a ribadirlo e non mi stanco di richiamare i cittadini al loro dovere. Il nostro obiettivo in questo momento è la tutela dell’incolumità pubblica e la riduzione al minimo dei rischi legati alla diffusione del virus che ha un alto tasso di contagiosità e un’importante velocità di trasmissione. Ma non riusciremmo mai a realizzarlo senza la vostra collaborazione. Rispettiamo le regole e seguiamo tutti la stessa direzione, restiamo a casa per mettere la vita al primo posto, soprattutto quella dei nostri cari che oggi corrono più rischi di altri”.

Gli altri provvedimenti

Riepiloghiamo le misure messe in atto, fino ad oggi, dalla giunta Ciappi con l’intento di rafforzare le condizioni preventive e le azioni di limitazione e contrasto alla diffusione del Covid-19.

  1. SOSPENSIONE DEL MERCATO SETTIMANALE

Il mercato settimanale di San Casciano e i banchi rionali di Chiesanuova, Cerbaia, Mercatale si tengono in forma ridotta e limitata ai soli generi alimentari.

Il mercato di San Casciano, disposto tra piazza della Repubblica, piazza delle Erbe e viale Garibaldi, e quelli allestiti nelle frazioni sono caratterizzati fino al 3 aprile 2020 dalla presenza esclusiva di banchi adibiti alla vendita di alimenti di stretta necessità.  Il documento dispone la sospensione dei mercati ordinari e straordinari, ad eccezione di quelli con merceologia esclusiva per la vendita di prodotti alimentari e più in generale ai posteggi destinati e utilizzati per la vendita di prodotti alimentari.

  1. CHIUSURA DEI PARCHI E DEI GIARDINI PUBBLICI

Considerate le limitazioni ministeriali, il Comune di San Casciano ha ritenuto necessario disporre l’interdizione all’accesso e alla circolazione di parchi e giardini pubblici fino al 3 aprile, come misura di precauzione e prevenzione. Anche questo provvedimento è stato assunto con l’obiettivo di evitare pericolosi assembramenti per il contagio nelle aree pubbliche, parchi, giardini, aree cani e aree gioco, dove i cittadini tendevano a ritrovarsi senza rispettare le norme, nonostante le continue raccomandazioni.

  1. SOSPENSIONE DIVIETO DI SOSTA PER PULIZIA STRADALE

Il Comune ha emanato un provvedimento volto alla sospensione del divieto di sosta con rimozione forzata per esigenze legate alla pulizia stradale.

Matteo Merciai

Precedente

Mascherine in omaggio: la Farmacia Bischi di Antella ne ha distribuite 500

Successivo

Coronavirus in Toscana, 21 marzo: sforano quota 2000 i casi da inizio emergenza, 25 decessi nelle ultime 24h