Ultime notizie

Raccolta porta a porta…è arrivata anche “nel mezzo ai lupi”: il siparietto tra Pieraccioni e il sindaco Casini

La raccolta differenziata “porta a porta” è giunta anche negli angoli più remoti di Bagno a Ripoli, persino a Villamagna e Case di San Romolo, là “nel mezzo ai lupi“. A confermarlo, con un video tutto da ridere, Leonardo Pieraccioni,residente ripolese ed “animo ecologista”.

Quasi 60.000 visualizzazioni per i suoi 48 secondi di satira contro la raccolta differenziata: “Ma io son venuto a vivere apposta qui per far tutto un sacchetto e non avere problemi…”. 

Un pensiero che ognuno di noi avrà esternato, seppur non in diretta Facebook, quando si è visto stravolgere la quotidianità dalla famigerata raccolta differenziata.
“Ora fo tutto una buca e butto tutto lì….le bestemmie dove vanno, ad esempio: nell’umido o nella plastica?”. 

Disperato il Pieraccioni, è stato “confortato” dal sindaco di Bagno a Ripoli Francesco Casini:

Io ho un animo ecologista

Posted by Leonardo Pieraccioni Pagina Ufficiale on Friday, February 7, 2020

“Oh Leonardo te lo dice il tuo Sindaco, è per un mondo migliore ed un comune migliore. Ora che si fa il porta a porta anche in collina si arriva all’80% di differenziata…!
E comunque per ora hai visto solo i cestini: vedrai quando vedi i nuovi operatori che la raccolgono come sono fighi.

PS. la scultura alla rotonda di Quarto non si differenzia eh….e comunque in questi casi la colpa è sempre dell’assessore”. 

Assessore che precisamente risponde al nome di Enrico Minelli, il “tuttologo” della differenziata, più e più volte interrogato dalla piazza social in tema di “porta a porta”, rifiuti e ambiente.

Insomma Leonardo, c’è da rassegnarsi, il “porta a porta” è arrivato anche lassù ma Sindaco e Assessore non hanno intenzione di fermarsi e promettono: “Espanderemo la differenziata anche alle casette sugli alberi!”

Precedente

Firenze, denunce e multe in quattro aziende: scoperti lavoratori “a nero” e clandestini!

Successivo

VIDEO / Benigni intona “Il Cantico dei Cantici”: la “blasfemia” dell’amore in diretta nazionale!