Ultime notizie

Ladro nelle Coop di Antella e Grassina: colto in flagrante da due agenti di Grintexa

Ieri pomeriggio, giovedì 30 luglio, verso le ore 19:00 due dipendenti dell’agenzia Grintexa di Pistoia, S.S. e R.L., hanno portato a termine un’operazione investigativa contro una persona di origine peruviana intenta a derubare le Coop di Antella e Grassina. 

Ricostruiamo la vicenda. 
L’uomo, sulla 35ina circa, entrava alla Coop di Antella dove, senza pagare, usciva dalla struttura celando nello zaino circa 12-13 pezzi dello stesso prodotto surgelato. Gli agenti della Grintexa, nel frattempo, individuato il tizio – già noto nell’ambiente con le medesime accuse perpetrate in altri supermercati fiorentini – senza intervenire, lo pedinavano al fine di individuarne i movimenti. 

Dalla Coop al capolinea del 32 di Antella, fino a Ponte a Niccheri dove, dopo esser sceso dal mezzo pubblico, imboccava la pedonale lungo il viale alberato diretto a Grassina. E, in particolare, alla Coop della frazione rosso-verde: qui, ancora tallonato dai due agenti, toglieva dallo zaino e nascondeva in un posto sicuro i prodotti trafugati ad Antella e, con lo borsa svuotata, accedeva alla Coop. 

Intanto, i due investigatori, si erano premurati di avvisare i Carabinieri ed allertare il direttore della struttura grassinese, informandolo del probabile arrivo e del comportamento da tenere: “reggere” il gioco e fingere la totale normalità, sì da cogliere il malfattore in flagranza di reato. 

Detto, fatto. 
L’uomo si addentrava nella Coop e derubava altri pezzi della medesima scelta surgelata. Stava andando tutto liscio finché….

Una volta uscito dalla nota catena di supermercati di Grassina, i due agenti lo fermavano, gli “consigliavano” di palesare i surgelati derubati ad Antella e lo riconducevano dentro la Coop, dove il tizio si vedeva costretto a riconsegnare l’intera refurtiva: in totale 25 pezzi per un valore di 350 euro, divisi tra quanto prelevato ad Antella e quanto provato a derubare a Grassina. 

Con tutta probabilità se ne sarebbe servito per rivendere a prezzi più contenuti. Tratto in arresto dai Carabinieri della Stazione di Grassina giunti sul posto grazie alla chiamata dei dipendenti Grintexa, l’uomo, recidivo, è stato processato per direttissima nella giornata di oggi (siamo in attesa di conoscere l’esito).

L’azione investigativa si dirigerà adesso sulla ricerca di eventuali complici e su nuove operazioni analoghe.

Precedente

Basket Impruneta, il neo Coach Armellini si presenta: “Sono carico ed orgoglioso”

Successivo

Bagno a Ripoli: gli alunni cercano “autisti” per il loro Pedibus