Ultime notizie

La vigilia del Grassina: domani a Montevarchi per cercare altri punti salvezza

Un infrasettimanale da brividi che chiude il trittico terribile del Grassina. I rossoverdi, dopo i due pareggi contro le quotatissime Follonica Gavorrano, domani al Brilli Peri affronteranno il Montevarchi dell’ex mister Roberto Malotti. Una formazione, quella rossoblù, reduce dal pareggio a reti bianche ottenuto in quel di Cannara due giorni fa, e attualmente al quarto posto in classifica.

Non sarà un match come tutti gli altri: a Grassina ricordano ancora il pesante 2-5 dell’andata, quando il Montevarchi ebbe vita troppo facile al Pazzagli e inflisse ai ragazzi di mister Innocenti una sonora sconfitta.

Eppure, nonostante il divario evidente in classifica, il match si prospetta più aperto del previsto, dal momento che la situazione in casa Grassina si sta piano piano rischiarando: alle prestazioni si sono aggiunti i risultati, i due pari contro Gavorrano e Trastevere lo confermano, anche se la vittoria manca da troppo tempo (dal 6 dicembre in casa del Siena, un’eternità). Gli aquilotti, invece, arrivano forti del loro quarto posto in classifica, ma leggermente ridimensionati per i due scontri diretti consecutivi (contro Tiferno e Cannara) in cui hanno raccolto soltanto un punto, restando a -5 dalla vetta.

Per il Grassina è una gara attraverso la quale è obbligatorio continuare a muovere la classifica, dal momento che la lotta salvezza si sta infiammando grazie anche ai punti che sta recuperando lo Scandicci. Mister Innocenti cerca allora di alzare l’asticella: “Ai ragazzi dico sempre di metterci quel centimetro in più che può far la differenza. Veniamo da due buone prestazioni, ma non basta. Siamo stanchi, giocare ogni tre giorni è massacrante sia sul piano fisico che su quello mentale, ma dobbiamo essere più forti di difficoltà, sfortuna ed episodi”. La rosa rossoverde adesso è più profonda, grazie ai massicci rinforzi del mercato invernale: “Abbiamo alcune scelte in più, ma ricordiamoci che ci alleniamo poco a causa delle tante gare ravvicinate. Questo a volte è un fattore che non ti permette di sfruttare i cambi al cento per cento. Ringrazio comunque la società che ci ha messo a disposizione innesti di ottimo livello”.

Come Giovanni Calosi, tornato in rossoverde dopo la bella esperienza della scorsa stagione: per lui due presenze ed un gol contro il Follonica Gavorrano, tutto in una settimana scorsa. “Calosinho” è insieme a Diarrassouba il nuovo motore sulle fasce dei rossoverdi: un binomio che unisce tecnica e imprevedibilità al servizio di Marzierli (a segno contro il Trastevere) e Guidotti, mentre Baccini sconterà la seconda delle due giornate di squalifica dopo il rosso rimediato contro il Follonica Gavorrano. In difesa rientra dalla squalifica capitan Villagatti, che assieme al nuovo acquisto Salvadori ed al rispolverato Matteo può formare un solidissimo reparto centrale, mentre in mezzo al campo scalpita il rientrante Favilli.

Lorenzo Topello

Precedente

Lavoratori dello spettacolo, Flash Mob a Firenze: un anno senza lavoro

Successivo

DAD…a oltranza, la protesta degli universitari fiorentini: “Lo studio non è un lusso ma un DIRITTO!”