Ultime notizie

La Settignanese non teme nessuno…neanche l’esordio assoluto in Promozione: vittoria in trasferta, tripletta di…

Lucignano-Settignanese 1-3
LUCIGNANO: Bacciottini, Tralci, Bennati, Campisi, Roncucci, Colombo, Bambini, Dyla, Ferretti, Vasseur, Magnanensi. A disp.: Pasqui, Bruschi M., Saletti, Di Masi, Presenzini, Ciappetti, Gianquitto, Menchetti F., Sehitaj. All.: Santini Gabriele
SETTIGNANESE: Arezzo, Corri, Trincia, Monetti, Cocchi, Elisacci, Barbetti, Frongillo, Marrani, Privitera, Tofanari. A disp.: Zambri, Salvadori, Silli, Nencioni, Giustarini, Galeazzo, Gomez, Lascialfari, Colella. All.: Milanesi Paolo
ARBITRO: Matteo Bruni di Siena
RETI: 16 Marrani, 32 Marrani, 64 Vasseur, 92 rig. Marrani

L’aggettivo “STORICO” è inflazionato quando si parla di esordi assoluti: chiedetelo alla Settignanese che, dopo una vita tra Seconda e Prima Categoria, si sta finendo le mani a contare le prime volte.

In ordine, dall’estate arrivando a questo bel giorno: la prima storica stagione in Promozione da quando esistono i rosso-neri, la prima storica vittoria in un campionato mai affrontato prima, il primo storico gol di uno storico campionato firmato Marrani…che poi ci ha preso gusto. Insomma lo scioglilingua è servito ma immaginate che bella giornata dev’essere per mister Milanesi e il suo vice Crinelli e per tutti quegli interpreti che son Diavoli nel cuore. 

La Settignanese che conquista l’ostico fortino di Lucignano, tra l’altro, va annoverata nelle sorprese di giornata. No, non era banale. No, non era atteso. E si, con questo Marrani qui, si può!

I rosso-neri partono forte e già al 16° sbloccano la gara sfruttando un calcio d’angolo: Tofanari batte, Marrani – non il più alto in campo – devia sul primo palo e sorprende gli amaranto oggi in tenuta “White party”. 0-1, il pomeriggio si mette bene per i fiorentini orfani della torre Fani, infortunato. Anzi, benissimo pochi minuti più tardi: è il 32° quando ancora Marrani si libera in area e lascia andare un destro sul quale Bacciottini non è esente da colpe. 0-2, sogno o son desto, si chiedono i tifosi rosso-neri. 

A fine primo tempo il doppio vantaggio è reale e solido.
Il Lucignano, tuttavia, squadra con talento, rientra in campo agguerrita sfruttando esperienza e qualità, di Dyla e Vasseur su tutti. Un forcing che genera l’azione del rigore: ingenuità di Arezzo che esce a valanga e incentiva Bruni a fischiare la massima punizione. Vasseur batte, Vasseur segna. 1-2 e match riaperto.

Il grande caldo, la stanchezza, il possibile “braccino corto” che viene in questi casi, la difficoltà di non avere in campo un 9 classico che faccia salire la squadra: la Settignanese ne avrebbe di ragioni per tremare ma la mano rimane ferma, anche grazie agli aiuti dalla panchina. 

Mister Milanesi inserisce forze fresche e proprio una di loro, all’anagrafe Gomez, si invola in contropiede allo scadere, procurandosi il penalty che sancisce la gara: sul dischetto Marrani sigla l’1-3 e la tripletta personale. 

Chi l’avrebbe detto che il riscatto del n.9, dopo una stagione scorsa non facile in quel di Dicomano, sarebbe arrivato già alla prima giornata?

E infine un’altra domanda: chi, tra tifosi e addetti ai lavori, avrebbero puntato il loro eurino su una Settignanese libera di testa, senza fisime psico-fisiche dettate dall’esordio in Promozione, perfino vincente in trasferta…?

 

Matteo Merciai

Direttore della testata online Dai Colli Fiorentini, ha fondato questa piccola grande realtà il 9 aprile 2016, lanciandosi nel sogno di raccontare il proprio territorio trasportato dalla passione e da un occhio attento e critico. Ha avuto esperienze e collaborazioni durature con Striscia La Notizia, Corriere Fiorentino, Chiantisette, Sportitalia

Precedente

Promozione- Luco eroico: strappa il 4-4 al Viareggio di Brega dopo una gara folle

Successivo

Promozione- Affrico, tre punti di platino: domenica col sorriso in Casentino