Ultime notizie

Greve in Chianti, sarà un 2023…a LED: rivoluzione nell’illuminazione pubblica!

Sono 2500 i punti luce a led che andranno a sostituire quelli preesistenti con un abbattimento dei consumi energetici pari al 75% circa. È così che il Comune di Greve in Chianti dà il via ad una vera e propria rivoluzione energetica nel segno della cultura green e della sostenibilità ambientale introducendo un importante cambiamento in un momento storico in cui è necessario attuare una politica ambientale di interventi trasversali volti a ridurre il caro energetico. I nuovi apparecchi saranno installati su tutto il territorio comunale con un investimento del Comune pari ad un milione e ottocentomila euro, attraverso lo strumento del project financing, prossimo ad andare in gara.

“L’acquisizione di moderni e sostenibili impianti di pubblica illuminazione, previsti per tutto il territorio comunale, – spiega il sindaco Paolo Sottani – consentirà di ottenere un consistente risparmio energetico grazie al quale passeremo da 1 milione e 200.000 kWh a 300.000 kWh, il vantaggio di questa rilevante operazione amministrativa avrà dunque una valenza duplice: da un lato il rispetto e la tutela dell’ambiente, dall’altra il beneficio economico che assume particolare rilievo alla luce del caro bolletta che sta investendo pesantemente anche le amministrazioni comunali”.

Il restyling interesserà l’intero sistema di illuminazione pubblica del territorio con 2500 corpi illuminanti che si caratterizzano per la tecnologia a led. 

“Le nuove luci permetteranno un miglioramento dell’illuminazione stradale e contribuiranno a garantire maggiore sicurezza diminuendo l’inquinamento luminoso prodotto – sottolinea l’assessore ai Lavori pubblici Stefano Romiti – l’efficientamento energetico dunque si intreccia a quello luminoso per offrire migliori condizioni di comfort visivo”.

Quanto agli altri interventi finalizzati alla sostenibilità ambientale, la giunta Sottani concluderà entro l’anno i lavori di efficientamento energetico del palazzo comunale in piazza Matteotti e affiderà un incarico a breve per progettare un intervento analogo da realizzare in un altro edificio comunale: il palazzo della Torre, in piazza della Resistenza, dove sono ubicati svariati uffici comunali.

L’installazione dei nuovi corpi luminosi a led sarà avviata nei primi mesi del 2023 e si realizzerà gradualmente nel corso dell’anno.

Redazione

Precedente

“La mia vita vale più di un panino”! Firenze, la protesta dei riders dopo la morte di Sebastian

Successivo

Serie D: infrasettimanale opaco per lo Scandicci, la Pistoiese vince il derby