Ultime notizie

Firenze, un arresto per rapina e una denuncia per furto al supermercato: aveva un coniglio (surgelato) nella felpa

I controlli delle Forze dell’Ordine fiorentine, nella serata di ieri, portano in dote due notizie di cronaca concluse con un arresto per rapina ed una denuncia di furto perpetrati in due supermercati cittadini. Nel dettaglio:

Nel corso della giornata di ieri, durante i servizi di controllo del territorio, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Firenze hanno tratto in arresto in flagranza del reato di rapina impropria A.B., della zona, classe ’93, già noto alle Forze dell’Ordine. Il giovane, verso le ore 17:30, all’interno dell’esercizio commerciale Esselunga di via G. Milanesi, dopo essersi impossessato di 3 bottiglie di vino, le occultava interno del proprio zaino, cercando invano di allontanarsi senza pagare.

Infatti è stato notato dall’addetto alla vigilanza che tentava di bloccarlo, ma il malfattore reagiva  aggredendolo con spinte, fino a farlo cadere in terra. Nella circostanza, il giovane è stato comunque bloccato dal vigilantes e dai Carabinieri nel frattempo attivati. Nessuno riportava ferite. La refurtiva è stata recuperata e restituita al negozio e l’arrestato è stato trattenuto in camere di sicurezza in attesa del rito direttissimo fissato per questa mattina.

Sempre i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Firenze, nel corso del pomeriggio di ieri, hanno denunciato in stato di libertà per il reato di furto aggravato J.C., albanese di 24 anni, già noto alle Forze. Il giovane, entrato all’interno della Coop di Piazza Leopoldo, dopo aver prelevato un coniglio dal banco frigo e dopo averlo nascosto all’interno della felpa indossata è uscito senza pagare il dovuto.

L’addetto alla sicurezza, che ha attenzionato il giovane dal suo ingresso in negozio in quanto con il caldo indossava una felpa pesante, lo ha fermato insieme ai Carabinieri, nel frattempo chiamati. La refurtiva è stata restituita al negozio.

Precedente

Antico Spedale del Bigallo, si avvicina il restauro delle mura di cinta e dell’orto murato

Successivo

Coronavirus in Toscana, 20 Giugno: nessun decesso, è la prima volta da inizio pandemia!