Ultime notizie

"Uno schiaffo al Ferrone": ladri al campo sportivo. Il custode Gianni: "Comunità danneggiata"

“Schiaffo…uno schiaffo alla comunità del Ferrone”, così parla Gianni Cardi, custode dell’ impianto da calcio del Ferrone dopo quanto accaduto nei giorni scorsi nella frazione al confine tra Impruneta e Greve in Chianti.
Tra la notte di sabato e quella di domenica, qualche malfattore è entrato dentro l’impianto per portar via quelle poche cose rimaste che davano ancora un valore economico alla struttura: grondaie in rame smontate, oggettistica varia, palloni ad uso della comunità del Ferrone. Uno sfregio per l’intera collettività.
“Si può parlare di tutto, ma oggi non parliamo di sport..qui si parla di una comunità danneggiata, di un sistema che da qualche anno vede sempre di più società sportive limitrofe attaccate costantemente e purtroppo ahimé…attaccano sempre i più deboli.
Purtroppo oggi ci sarebbe molto da scrivere e molto da dire ma le parole non escono.. oggi mi sento triste per una comunità come il Ferrone che a me onestamente ha dato e sta dando tanto (dal trofeo del Chianti dell’estate scorsa) dove ho avuto un riscontro positivissimo da parte delle persone che abitano vicino al campo, senza mai ricevere alcuna contestazione o altro.”
Ferrone ladri campo sportivo
Il gestore dell’impianto sportivo ha denunciato l’episodio ai Carabinieri di Strada in Chianti i quali hanno preso in carico la vicenda.
“Un pensiero alla comunità del Ferrone – continua Gianni – che, con una squadra rappresentativa ha pure collaborato nel trofeo del Chianti e ai cittadini stessi che giornalmente passano dal campo (facendo un giro con il cane o a piedi una passeggiata in compagnia) per salutarmi o farmi notare cose successe in mia assenza (dal rubinetto lasciato aperto, ad un buco nella rete e così via).
I palloni che avevo lasciato personalmente in campo servivano per riempire i pomeriggi ferronesi dei giovani e la struttura per aiutare tutte le società sportive limitrofe (baseball, calcio e altro) a trovare un posto vicino e accogliente come e SOLO il Ferrone sa essere.
Concludo nella speranza che non accada nuovamente, ribadendo che all’interno della struttura non c’è più niente di valore: quindi, nel caso un malvivente legga questo articolo, sappia che non troverete nulla di confortante…ma solo lacrime di gente che avete offeso con questo gesto.”
Ferrone ladri campo sportivo

Precedente

Rufina, l’inferno di una donna: segregata, violentata, nutrita ad acqua e biscotti

Successivo

Bagno a Ripoli, mattinata caotica: incidente lungo via Roma