Ultime notizie

Da Como fino alla vetta del Chianti: il Bar Villa San Michele riprende a vivere con due giovani gestori

Il sindaco Paolo Sottani: Daniele e Alice hanno competenza e intraprendenza, qualità necessarie a rilanciare l’area e valorizzare un luogo caro alla nostra comunità

E’ stato un taglio del nastro ricco di emozioni nel segno della ripartenza quello che il sindaco Paolo Sottani e l’assessore al Turismo Lorenzo Lotti hanno organizzato per rilanciare l’area di straordinario pregio naturalistico del Parco San Michele con il primo passo di una nuova stagione di promozione e valorizzazione di Villa San Michele e del polmone verde che la circonda.

Ha aperto i battenti il Bar Villa San Michele con Alice Brunelli e Daniele Veronese di Sport4 Life Srl nel ruolo di nuovi gestori, aggiudicatari del bando indetto dal Comune per l’affidamento della concessione.

Lui ingegnere con la passione per lo sport, lei esperta di servizi alberghieri, hanno fatto una scelta di vita, oltre che professionale, decidendo di lasciare il luogo di origine, la città di Como, per realizzare un sogno e lanciarsi in una sfida avvincente nel Chianti, alle pendici dei Monti di San Michele. I nuovi titolari del bar saranno affiancati dallo chef Matteo Trentanove e dalla responsabile di sala Sonia Ledda, entrambi grevigiani.

“E’ stato davvero un’emozione – ha dichiarato il sindaco Paolo Sottani – inaugurare il bar gestito dalla giovane coppia, significativa esperienza che traccia un nuovo percorso in favore di un’area che riprende vita e si indirizza verso la normalità. Ringrazio e mi complimento con i gestori per l’impegno e la grande energia che stanno mettendo in questo bel progetto imprenditoriale, Daniele e Alice hanno competenza e intraprendenza, qualità necessarie a rilanciare l’area e valorizzare un luogo caro alla nostra comunità”.

“Siamo davvero felici per l’avvio di questa attività, cui ne seguiranno altre, legate alla ristorazione e alla ricettività della società Sport4 Life Srl – prosegue il primo cittadino – oltre al bar che vanta un look innovativo, apriranno i battenti fra alcune settimane il ristorante e successivamente parte dell’ostello dove il Comune potrà organizzare le attività ludico-motorie dei centri estivi”.

Entusiasti della nuova attività Alice e Daniele. “Sognare aiuta a realizzare anche i progetti più difficili. Noi crediamo fermamente in questa missione e abbiamo deciso di buttare il cuore all’ostacolo dal momento in cui abbiamo visto questo luogo, il Parco di San Michele, è stato amore a prima vista, ci siamo innamorati delle risorse naturalistiche del territorio di Greve in Chianti, e della predisposizione all’accoglienza della comunità locale. La nostra attività porrà al centro il benessere della persona, offriremo un ampio ventaglio di opportunità sportive per invitare i visitatori a cogliere l’essenza e la pienezza della bellezza del parco, organizzeremo attività e proposte per adulti e bambini che permetteranno di vivere a pieno le peculiarità del sito naturalistico”. 

Il Bar Villa San Michele è su Facebook e Instagram.

Federico Giuliani

Inguaribile calciofilo, cerco di trasmettere la passione per questo sport attraverso ogni articolo ed ogni scatto fotografico.

Precedente

S.M. Annunziata, per il Giro d’Italia cambia la viabilità di accesso all’ospedale: i percorsi alternativi

Successivo

Il Consorzio di Bonifica rinforza il borro dell’Antella