Ultime notizie

Cronache di Serie D: prove di fuga per l’Arezzo, colpo Livorno. Ko Poggibonsi e Grosseto

Che Arezzo! I ragazzi di Indiani si prendono la testa solitaria della classifica di Serie D dopo sole tre giornate. Merito di un’altra vittoria, la terza, con tre gol segnati a Figline contro la ‘Sangiovannese di Firicano. Il derby si tinge di amaranto dopo i due precedenti infelici di anno scorso (dove l’Arezzo aveva raccolto solo un punto in due gare) grazie a un clamoroso uno-due messo a segno dagli aretini a metà primo tempo: è tutta lì la sostanza della gara, nei graffi firmati Diallo (tap-in su cross di Pericolini) e Castiglia (abile a mettere dentro dopo tentativo di Damiani). Zero a due al 21’ del primo tempo, la Sangiovannese, che pure era partita bene, resta al tappeto. Nel secondo tempo gli azzurri di casa provano ad alzare il ritmo, ma la porta dell’Arezzo è blindata. Anzi, in pieno recupero c’è gloria pure per Gaddini che arrotonda il punteggio. Zero a tre, la capolista se ne va.

E alle spalle della capolista c’è una splendida Pianese. I bianconeri tornano da Gavorrano coi rimpianti, dopo essere passati in vantaggio di due reti durante il primo tempo contro i forti maremmani. La gara è vivace da subito: Kouko trasforma il rigore dello 0-1 all’alba, Mengali raddoppia. Ma il Follonica Gavorrano è squadrone, si sa, e ha la forza per rimontare agguantando due reti con l’enorme Marcheggiani, centravanti ex Rieti che ha già messo a segno quattro gol in tre giornate di questo campionato. Due a due, la Pianese sale a 7, i maremmani a 4.

Non sbaglia il Livorno, che si dimostra per ora squadra da trasferta: compatta dietro e cinica davanti, la creatura di Collacchioni che sbanca Terranuova con una rete per tempo e sale a sei punti, frutto di due vittorie esterne (peraltro ottenute senza incassare neanche un gol). I gol li fanno gli amaranto: nel finale di primo tempo Pecchia con un destro secco sfrutta nel migliore dei modi l’assist di Vantaggiato e la sblocca. Il Terranuova prova a reagire, ma viene beffato dallo stacco di Russo su cross di Karkalis.

Non decolla più il Poggibonsi di Calderini. I giallorossi incappano nella seconda sconfitta consecutiva, anche questa maturata in trasferta e di nuovo in rimonta. Dopo il ko di Piancastagnaio, è fatale Trestina, in Umbria: vantaggio giallorosso firmato Borri sugli sviluppi di un corner, ma Brevi rimette subito i conti in parità al 24′. La beffa arriva nel finale di tempo quando un fallo dello stesso Borri origina un calcio di rigore per i padroni di casa: Belli trasforma. Nel secondo tempo gli umbri trovano anche il tris con Morlandi. Domenica nerissima per il Poggibonsi.

Sorride il Tau: prima storica vittoria dei lucchesi in Serie D, il colpo esterno a Orvieto marchiato a fuoco dalla tripletta dell’eterno bomber Christian Brega. Tre perle che arrivano tutte nel primo tempo e regalano i primi tre punti agli amaranto. E’ invece deprimente la situazione in casa Grosseto: i maremmani perdono in casa anche col Città di Castello e rimangono a zero punti in classifica. A poco è servito per ora il cambio di guida tecnica: al vantaggio biancorosso di Rotondo rispondono gli ospiti con due gol in due minuti che rispediscono a terra le ambizioni di vittoria dei padroni di casa. Il Grosseto è ancora a quota zero in classifica.

Nel Gruppo D non sorride lo Scandicci, di nuovo sconfitto: stavolta i Blues devono arrendersi al Real Forte Querceta che fra le mura amiche la spunta 3-1. Gara indirizzata nel finale di primo tempo, quando Masi e Pegollo trovano due zampate vincenti su palle inattive. Nel secondo tempo la punizione di Bartolini chiude definitivamente il match, rendendo inutile il timbro di Vezzi. Lo Scandicci resta in fondo alla classifica, a quota un punto. 

I TABELLINI

SANGIOVANNESE-AREZZO 0-3

SANGIOVANNESE: Cipriani, Lorenzoni (89′ Caprio), Dodaro, Sacchini (92′ Nannini), Milani, Rosseti, Poli (55′ Perri), Miccoli (73′ Migliorini), Boix, Bellini, Nannoni (66′ Borgogni). A disp. Palazzini, Cesaretti, Rafanelli, Senesi. All. Firicano.

AREZZO: Trombini, Risaliti, Convitto (60′ Gaddini), Settembrini, Pattarello (72′ Bramante) Poggesi, Lazzarini (46′ Polvani), Damiani, Diallo (84′ Boubacar), Castiglia (86′ Forte) Pericolini. A disp. Viti, Martucci, Bianchi, Zona. All. Indiani.

ARBITRO: Ursini di Pescara, coad. da Bosco di Lanciano e Giorgetti di Vasto.

RETI: 20′ Diallo, 21′ Castiglia, 96′ Gaddini.

TERRANUOVA-LIVORNO 0-2

TERRANUOVA: Antonielli; Maloku (66′ Manchia), Bega, Artini (81′ Ceppodomo); Farini, Massai (69′ Minocci), Cioce, Benucci (58′ Mazzei), Gautieri (76′ Petrioli); Schinnea, Sacconi. A disp.: D’Ambrosio, Gabbrielli, Sestini, Mazzeschi. All. Calori.

LIVORNO: Fogli; Bruno, Fancelli, Russo, Karkalis; Cretella (91′ Giampà), Luci, Pecchia (50′ Ivani); F. Neri (91′ Lucarelli); Frati (69′ Lo Faso), Vantaggiato (59′ Maresca). A disposizione; Bettarini, Bontempi, G. Neri, Apolloni. All. Collacchioni.

ARBITRO: Peletti di Crema.

RETI: 45′ Pecchia, 49′ Russo.

GROSSETO-CITTA’ DI CASTELLO 1-2

GROSSETO: Lazzari, Crivellaro, Cipolletta, Ciolli, Luzzetti, Martino (Cesaroni), Bramati (Carannante), Battistoni (Veronesi), Tripicchio (Tiberi), Scaffidi (Mirzoyan), Rotondo. A disposizione: Di Bonito, Scognamiglio, Panza, Fioravanti, All. Liguori.

CITTA’ DI CASTELLO: Nannelli, Mariucci, Paparusso, Pauselli (Mosti), Gorini (Massai), Brunetti, Grassi, Buono, Meneses, Calderini, Sylla (Pupo). A disposizione: Aluigi, Sannia, Tersini, Mezzasoma, Mussi, Doratiotto. All. Alessandria.

ARBITRO: Caruso di Viterbo, coad. da Quattrotto di Messina e Varisano di Agrigento.

RETI: 55′ Rotondo, 61′ rig. Calderini, 63′ Grassi.

REAL FORTE QUERCETA-SCANDICCI 3-1

REAL FORTE QUERCETA: Raspa, Meucci, Giubbolini, Masi, Tognarelli, Bernardini, Verde, Fazzi, Pegollo, Bartolini, Bertipagani. A disposizione: Pastine, Cosentino, Bertozzi, Della Pina, Lazzoni, Bucchioni, Rosati, Durante, Rizzi. Allenatore: Venturi Simone.

SCANDICCI: Timperanza, Ficini, Gianassi, Cruciani, Santeramo, Francalanci, Cecconi, Tacconi, Gozzerini, Akammadu, Marini. A disposizione: Dainelli, Edu Mengue, Ghinassi, Bartolozzi, Sinisgallo, Vitali, Meucci, Vezzi, Saccardi. Allenatore: Rigucci Athos.

ARBITRO: Tassano di Chiavari.

RETI: 38′ Masi, 41′ Pegollo, 59′ Bartolini, 93′ Vezzi.

Lorenzo Topello

Precedente

Settignanese, è calcio o tennis? Sei gol al Capolona per l’esordio in campionato

Successivo

Grassina-Cerretese da infarto: la spuntano i rossoverdi dopo 18 rigori!