Ultime notizie

Covid-19, sarà probabilmente un giugno senza Calcio Storico Fiorentino

Il Coronavirus potrebbe fermare anche il Calcio Storico, la tradizione per eccellenza della città di Firenze. Giugno potrebbe non essere sufficientemente distante rispetto al tempo che stiamo vivendo: di distanziamento sociale, quarantena e manifestazioni costrette al rinvio. 

Anche quelle più salde e durature come, appunto, il calcio storico. 
Ad annunciare l’eventualità è il presidente del Calcio Storico e del Presidente 2 Michele Pierguidi, in diretta a Lady Radio. 

“Stiamo valutando il rinvio, penso che sarà molto difficile giocarlo a giugno”

Il Calcio Storico si gioca nel caldo polveroso di giugno, in piazza Santa Croce con l’appuntamento per la finale fissato per il patrono cittadino, San Giovanni, il 24 del mese.

“Ma non è semplice neppure trovare un periodo alternativo”, ha continuato Pierguidi.

Un nuovo evento di folclore, socialità e chiaramente introiti in termini economici potrebbe pertanto saltare con il rischio di bypassare completamente il 2020. Del resto, le difficoltà di trovare altre date sono dovute alla natura non professionistica del gioco.

Ricordiamo che tra le manifestazioni già ufficialmente nel nostro territorio vi sono la Rievocazione Storica della Passione di Cristo di Grassina, il Carnevale Medievale di San Casciano, lo scoppio del Carro per Pasqua a Firenze (12 aprile).

Precedente

Coronavirus in Toscana, 2 Aprile: oltre 4000 tamponi effettuati, percentuale di contagi al 9,70%

Successivo

Coronavirus, nelle Rsa toscane fatti 4.873 tamponi: i casi di contagio certificati