Ultime notizie

Caso Figline, la Corte d’Appello è benevola: pena ridotta per (quasi) tutti

Si è espressa anche la Corte d’Appello riguardo i ricorsi presentati dai membri del Figline dopo le sentenze uscite poco più di un mese fa dalla Commissione Territoriale.

In particolare, riguardo alla famigerata gara col Tau, solo Vanni Burzagli, portiere dei gialloblù, non ha fatto ricorso, mantenendo quindi la pena di due anni di squalifica. La Corte d’Appello ha invece parzialmente accolto i ricorsi di due calciatori, riducendo la loro pena: Andrea Saitta e Mattia Privitera non sconteranno due anni di stop forzato, bensì nove mesi (sostanzialmente un’intera stagione sportiva) più un anno e mezzo di volontariato da definire.

Pena ridotta anche per mister Becattini, da tre anni ad una stagione sportiva, più un anno e mezzo di volontariato. Non solo: anche per l’ex direttore sportivo Emiliano Frediani la Corte è stata benevola. Quest’ultimo ha visto ridursi la sanzione da cinque anni di stop a tre anni e mezzo. Insomma, verdetti alquanto positivi per i ricorsi dei membri gialloblù. Per tutti tranne uno: Simone Simoni, ex presidente valdarnese, che ha visto mantenuta la squalifica di tre anni. Nessuno sconto per lui.

Si attendono a breve le motivazioni della sentenza della Corte.

Lorenzo Topello

Precedente

Firenze, disoccupati…e spacciatori: cocaina in casa e 32mila euro nascosti

Successivo

Firenze, controlli a tappeto: 6 denunce e un arresto, droga rintracciata dai cani Batman e Goran