Ultime notizie

Campagna #RESTATEACASA, la foto del giorno: la giovane infermiera segnata dalla mascherina

Continua la campagna “choc” lanciata nella giornata di ieri dal Partito Democratico di Bagno a Ripoli per promuovere, attraverso immagini dal notevole impatto visivo e emotivo, l’appello #RESTATEACASA (LEGGI QUI)

Dopo la fotografia da scenario bellico dell’interminabile fila di mezzi militari contenenti salme di deceduti a causa del Covid-19, sui profili social il Partito Democratico ripolese ha appena pubblicato un altro scatto che resterà nell’immaginario collettivo quando si parlerà, anche tra anni e decenni, dell’emergenza coronavirus:

Come si legge su Facebook:
“Alessia Bonari
si è laureata in Infermieristica a Siena nel 2018 e da meno di un anno lavora all’ospedale di Grosseto. Ora si trova in prima linea, a Milano, a combattere contro il #Coronavirus.

Su Instagram ha pubblicato una foto del suo volto segnato dalla mascherina ed ha lanciato un appello a rispettare le misure imposte dal governo: «Io non mi posso permettere il lusso di tornarmene a casa mia in quarantena, devo andare a lavoro e fare la mia parte. Voi fate la vostra, ve lo chiedo per favore».

Donec blandit, nisi pulvinar faucibus condimentum, massa turpis feugiat est, at malesuada erat leo a diam. Nam nec dictum magna. Nunc vel fringilla mauris, vel facilisis urna. Phasellus lectus est, tincidunt non turpis tincidunt, convallis gravida mauris. Etiam felis arcu, vulputate eu posuere sed, venenatis vel purus. Suspendisse pellentesque ex ut quam porta, dictum sodales augue placerat. Ut placerat metus non quam mollis sodales. Maecenas eu lacus tellus. Suspendisse feugiat leo eget sollicitudin condimentum. Pellentesque fermentum mi nisi, eget condimentum risus sagittis et. Mauris arcu sapien, feugiat sit amet turpis vel, pretium placerat urna. Fusce tempor sit amet ante eu tristique. Integer sit amet lectus et felis commodo vestibulum. Quisque cursus est non leo pulvinar tincidunt. Nullam.

Precedente

Coronavirus, Bagno a Ripoli accresce le restrizioni: chiusi i fontanelli e interdette le panchine

Successivo

Coronavirus, l’aiuto della Cina: 15.000 mascherine per gli ospedali della Asl Toscana Centro