Ultime notizie

Autore: Silvia Colombi

Silvia Colombi

Per molti “scrivere” è solo un semplice verbo transitivo della seconda coniugazione, per me invece è un bisogno, è pura passione. La sensazione di tenere la mia penna preferita tra le dita è una delle cose migliori, rientra nella mia “top 3” insieme al gelato e ad un buon libro dalle pagine un po’ ingiallite. Ognuno ha una propria “fissa”, la mia è scrivere e raccontare, perché quando la penna mi chiama…io rispondo.

Ciao paesello, come stai?

Ciao mio caro paesello, come stai?E chi l’avrebbe mai detto che l’Italia si dovesse ritrovare in una situazione del genere;…

Che ce l’hai l’Amuchina te?

Il Coronavirus, purtroppo, è l’argomento che va per la maggiore ovunque e su qualsiasi piattaforma possibile, apri internet e trovi…

Tra vecchio e nuovo…

Penso che “tra vecchio e nuovo”, anzi, “novo”, sia il titolo più azzeccato per inaugurare la nostra rubrica imprunetina su…

Nell’Impruneta che vorrei…

Com’è che inizia lo spot della Mulino Bianco? “Nel mulino che vorrei…”Bene, visto che la prova costume è alle porte,…

Il buon vecchio Pozzo…

Il disastro che ha toccato il cuore di Parigi l’altro giorno mi ha portata a riflettere, vedere Notre Dame tra…

Una sfaccettatura della vita di paese: può risultare “stretta”?

Oggi parliamo di una sfaccettatura della vita di paese e voglio chiacchierare con voi proprio nel senso letterale della parola,…

Addio Rossana, grande sorriso di Impruneta

Impruneta ed i suoi abitanti si stringono con forza alla famiglia Mariani per la grave perdita. Questa mattina, per l’incredulità…

Gli anni passano ad Impruneta ma i cantieri restano…

Mi verrebbe quasi da dire che gli anni passano ad Impruneta ma i cantieri no, quelli restano ed invecchiano insieme…

La settimana più bella dell’anno…

Arriva la settimana più bella dell’anno e quando vedi le tribune montate in piazza vuol dire solo una cosa: CI…

Don Alessandro Marsili, conosciuto da tutti come Don Ale, ci ha scritto una lettera per salutare tutta l’Impruneta.

Don Alessandro Marsili, conosciuto da tutti in paese come Don Ale, ci ha inviato una lettera scritta da lui stesso…