Ultime notizie

Art Art Impruneta e OperArte “INSIEME” per una nuova collettiva…”in presenza”!

L’Associazione Culturale Art Art Impruneta vi invita alla prima mostra in presenza del post-lockdown, organizzata nello spazio della Galleria IAC.

“INSIEME”, in collaborazione con OperArte, sarà inaugurata alle ore 17:30 di sabato 12 Settembre e resterà visitabile sino al 20 Settembre, tutti i giorni dalle 17:30 alle 19:30.

Come si legge nel comunicato stampa curato dalla critica d’arte Sonia Salsi:

Riprendono le attività attraverso una Mostra Collettiva che ARTART è lieta di accogliere presso la Galleria IAC di Impruneta. Gli Artisti di OperArte si sono incontrati fin dal 1999 ed hanno costituito, nel Comune di Campi Bisenzio, una realtà culturale che sempre più si caratterizza per l’incontro fra modalità, tecniche, stili, espressioni creative variegate per ricerca e impegno.

CRISTINA ANDREINI, GIOVANNA BALDINI, ALESSANDRO FEDELI, LIA FIRETTO,  MARIA MASELLI,  RENATA ORNIS, ANNA RANALLI, ANNA SERRINI, CHRISTIANE SIMOND, LUCIANA TOCCAFONDI, STEFANO TONELLI, FRANCO BERRETTI, ALESSANDRO BANCHI, ADOLFO STRAZIATI, SUSANNE JOHN, FABRIZIO TOSI

Espongono una selezione delle loro opere che possono dirsi una sintesi dello “stato dell’Arte”, degli orientamenti attuali. Vi è grande interesse per tutte le forme espressive dei linguaggi dell’Arte: Fotografia analogica e digitale, Pittura ad olio e acrilico, Figurativo e Astratto, Grafica e Acquerello, Tecniche miste e polimateriche, Mosaico e Scultura.

Tante le esperienze di vita che vengono evocate: una passione coltivata fin dall’infanzia o riscoperta col tempo libero, una curiosità che sembrava momentanea ed è diventata ragione di vita e vera e propria professione d’arte, un hobby- nel senso più nobile del termine- che si è fatto ricerca, impegno, approfondimento, voglia di sperimentarsi.

Un nuovo inizio, dopo la lunga, forzata e sofferta pausa, una rinnovata socialità declinata in forme collaborative poco frequentate, non usuali: oggi OperArte e ArtArt riprendono insieme il cammino, solidali nelle molte difficoltà pratiche che la pandemia ha reso ancor più complesse.

Una collaborazione che, ancora una volta, testimonia come le Associazioni Artistiche e Culturali diano un fondamentale contributo a sostenere l’indispensabilità dello scambio di idee, a difendere il concetto stesso di Collettività, di Solidarietà, a testimoniare il rapporto inscindibile fra Arte e Società.

Un rapporto per lo più trascurato dalle Istituzioni, che, in generale, non hanno individuato, tra le priorità da sostenere economicamente, la Cultura nelle sue molteplici articolazioni; attenzione e supporto sono stati dedicati soprattutto per la produzione di beni materiali.

Ma la “produzione” di Cultura non è inferiore, socialmente ed eticamente, alla produzione di beni materiali

Precedente

Cronaca, scontro in Fi-Pi-Li: viabilità bloccata

Successivo

Coronavirus in Toscana, 11 Settembre: su i contagi, età media di 44 anni. Il 60% è asintomatico