Ultime notizie

A Pozzolatico torna il piacere della sosta al Circolino: dalla colazione sino all’aperitivo!

Cenni di normalità tornano a farsi largo anche nella socialità di Pozzolatico, là dove il Circolino gestito da Francesco e Pamela ha tirato nuovamente su la famosa saracinesca. Per una volta il rumore metallico del bandone deve aver avuto un suono armonico e leggero, una sorta di rinascita: dopo quasi tre mesi di chiusura, mercoledì 20 Maggio è stata inaugurata la stagione, primaverile e post-covid.

Dopo l’ordinanza di domenica sera firmata da Enrico Rossi ed i primi giorni a capire le reali possibilità dei Circoli, ecco l’ufficialità: riaprire? Si può. 

“Ci siamo organizzati predisponendo gli spazi per accogliere di nuovo i clienti, abbiamo sanificato i locali e siamo, finalmente, ripartiti. Un ringraziamento speciale va al Presidente del Circolo Sodi Roberto e a tutti i soci volontari che hanno lavorato per quest’obiettivo comune, su tutti voglio citare Giovanni Cortini e Stefano Bucci”, le parole di Francesco Galli.

Pertanto lavoratori, paesani e aficionados, il CRC Pozzolatico vi aspetta: dalle 8 di mattina per la colazione sino alle 20:00 per l’aperitivo. Passando chiaramente dal pranzo, da consumare nei tavolini disposti in tutta sicurezza nel piazzale esterno. Non mancherà sul menù il piatto forte della casa, gli “spaghetti del circolino”, giovedì baccalà e venerdì frittura mista di pesce. Apertura anche sabato a pranzo.

La pausa caffè e l’ora di pranzo torneranno ad essere un momento sacro nella nostra quotidianità, un piacere al quale non vogliamo rinunciare: certo, useremo mascherine e manterremo la distanza di sicurezza, nel rispetto di ogni tutela prevista dal Governo e garantita dal CRC Pozzolatico. 

Ma, come tiene a precisare Francesco, sarà dovere anche di gestori e titolari dei bar accogliere la clientela senza impervi percorsi ad ostacoli che tolgano la gioia del momento o creino eccessivo timore tra le persone. 

“Il nostro obiettivo, qui al Circolino, è quello di predisporre un ambiente igienicamente sicuro e sanificato ma, al contempo, familiare ed inclusivo”.

Precedente

Coronavirus in Toscana, 21 Maggio: 18 nuovi casi di contagio ed oltre 250 guarigioni

Successivo

Bagno a Ripoli, il Consiglio Comunale approva: multa salata per chi getta in terra mascherina e guanti!