Ultime notizie

A Bagno a Ripoli fioriscono le “Azalee della Ricerca”, i fiori simbolo della lotta al cancro

Questa domenica le piazze del Comune di Bagno a Ripoli si riempiranno di fiori nell’obiettivo di sostenere la ricerca e la lotta contro il cancro. L’Azalea della Ricerca di AIRC, fiore simbolo della battaglia contro i tumori femminili, torna in 3.600 piazze per migliorare la qualità della vita delle donne. I volontari AIRC saranno presenti domenica 9 maggio anche nel territorio ripolese, e in particolare nel parco “Silvano Nano Campeggi” – I Ponti nel capoluogo, in piazza Peruzzi ad Antella e in piazza Umberto I a Grassina.

L’iniziativa, patrocinata dal Comune di Bagno a Ripoli, si svolgerà in sicurezza nel rispetto delle distanze interpersonali e di tutte le misure anti-Covid.

“Siamo orgogliosi – dichiara il sindaco Francesco Casini – di partecipare anche quest’anno alle iniziative promosse dall’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro. Nonostante le difficili condizioni imposte dalla pandemia saranno come sempre in tanti i cittadini ripolesi che daranno il proprio contributo a sostegno dei ricercatori impegnati in questa battaglia importantissima”.

Fino dal 1985 l’Azalea della Ricerca dell’AIRC fiorisce ogni anno, in occasione della Festa della Mamma, per dare il segnale dell’impegno nel contrasto ai tumori femminili. Le piantine saranno donate in cambio di una quota a sostegno della Fondazione AIRC per raccogliere fondi da destinare al finanziamento dei principali progetti di ricerca e borse di studio in campo oncologico.

Quest’anno sarà possibile acquistare l’Azalea della Ricerca anche online, su Amazon, al link: https://www.amazon.it/dp/B087JYTMZV.

Matteo Merciai

Precedente

Impruneta propone l“ORTO A SCUOLA”: dai banchi all’orto per capire cosa mangiamo

Successivo

Operaia e madre, morta sul lavoro a 23 anni. La rabbia della Cgil: “Inaccettabile”