Ultime notizie

A Bagno a Ripoli c’è un nuovo murale contro l’omofobia: ecco dove!

E’ stato inaugurato ieri in piazza della Pace, nel cuore di Bagno a Ripoli, il murale “Contro ogni discriminazione” che ha trovato casa sulle pareti della Croce Rossa. L’opera, firmata dall’artista Enrico Guerrini, rappresenta un messaggio contro l’omofobia e la discriminazione di genere. L’amministrazione comunale, in collaborazione con la CRI Bagno a Ripoli, ne ha sostenuto la realizzazione nell’ambito del progetto finanziato dalla rete Re.a.dy, la Rete nazionale che si occupa di promuovere i diritti delle persone LGBTI+, per una cultura sociale del rispetto della persona e la valorizzazione delle differenze.
 
A scegliere il soggetto raffigurato e l’artista sono stati i giovani della CRI Bagno a Ripoli, presenti all’inaugurazione con la consigliera e rappresentante Elisa Benedetti, accanto all’amministrazione e all’autore del murale. 
 
“Da tempo il nostro Comune ha deciso di aderire alla Rete Re.a.dy – dichiara la presidente della Commissione Pace e diritti Susanna Agostini –  con l’obiettivo di sensibilizzare tutti i cittadini verso la cultura del rispetto delle differenze, che sono arricchimento, dialogo, crescita. Per il comune di Bagno a Ripoli questo messaggio si è tradotto in due eventi: l’esibizione del coro Choreus a Grassina nella giornata contro l’Omofobia, e questo murale, nato grazie alla sinergia con la CRI Bagno a Ripoli, che rappresenta un progetto di dignità delle persone e riconoscimento delle diversità”.
“Abbiamo scelto che fossero gli stessi giovani volontari della Croce Rossa a valutare artista e opera – spiega l’assessora comunale con delega alla Rete Re.a.dy, Francesca Cellini -, per coinvolgere attivamente la comunità e le nuove generazioni su un tema così attuale come la lotta alle discriminazioni di genere”. 
“I nostri principi, che da sempre ci guidano nella missione contro ogni forma di discriminazione, hanno fatto sì che attraverso l’arte, linguaggio universale, pensassimo a un segno da lasciare sul nostro territorio e negli spazi che quotidianamente frequentiamo, in accordo e con il pieno supporto delle istituzioni”, dichiara Elisa Benedetti, consigliera rappresentante dei Giovani Croce Rossa Italiana – Comitato di Bagno a Ripoli.
murale Bagno a Ripoli

murale Bagno a Ripoli

Redazione

Precedente

PrimOlio, il meteo non ferma le presenze: 24esima edizione con il botto

Successivo

Studio Alfa Omega: un’ora di immersione nel suono delle campane tibetane