Ultime notizie

21 Maggio 2020: il reparto “Terapia Intensiva” OSMA è Covid-Free

Oggi, 21 Maggio 2020, dopo quasi tre mesi di un’emergenza sanitaria senza precedenti ed un tour de force di medici ed operatori sanitari, giunge una splendida notizia in linea con i dati di regressione del Coronavirus: il reparto di terapia intensiva dell’Ospedale di Santa Maria Annunziata è COVID-FREE. 

Dimesso anche l’ultimo paziente affetto da Covid presente nelle stanze di isolamento, adesso il reparto potrebbe essere nuovamente (in parte) convertito alla medicina ordinaria. Qui, al secondo piano dell’OSMA, sono stati ricoverati in questi due mesi e mezzo i pazienti positivi al Coronavirus in condizioni maggiormente critici: un reparto altamente qualificato, condotto dal Primario Vittorio Pavoni che ha coordinato le operazioni anche nel momento di maggior pressione, tra metà marzo e i primi di aprile, con numerosi ricoverati presenti. 

Vi raccontammo la vita in corsia, al tempo del Covid19, inquietante in questo reportage: CLICCA QUI.

Oggi, forse, è la fine definitiva di un incubo. 
L’ultimo paziente, un uomo di 70 anni, è guarito e negativizzato, ha lasciato l’Ospedale di Ponte a Niccheri per raggiungere la struttura Don Gnocchi dove farà riabilitazione. Un sollievo enorme, per tutti. Sopratutto per i professionisti impegnati in corsia:

“Ancora non ci sembra vero!”. 

Realizzeranno, piano piano, di aver superato una sfida storica grazie a competenza, umanità, professionalità. E torneranno, magari, al loro mestiere senza dover indossare tute spaziali per curare il paziente e dover scrivere il proprio nome sul petto per riconoscersi. 

Precedente

RSA Bagno a Ripoli, i gruppi consiliari di maggioranza: “In Commissione fatta la chiarezza necessaria”

Successivo

21 Maggio 2020, come l’è “bono” il primo caffè post-covid al Circolo dell’Antella