Ultime notizie

2° categoria, Cubino inarrestabile: contro i giallo-blu cade anche la capolista Fulgor Castelfranco, vetta acciuffata!

Cubino, mamma mia!
Il risveglio giallo-blu, in questo lunedì post calcistico, è quanto mai dolce.
La classifica parla chiaro: Cubino in testa a quota 39, gli stessi punti del Londa, ad una lunghezza dal Fulgor Castelfranco, due delle avversarie spazzate dall’onda non arginabile guidata da Mister Bonciani.

Il capolavoro dei giallo-blu si può esprimere in termini numerici: 4 vittorie consecutive giunte in questo 2019, sette trionfi ed un pareggio nelle ultime otto giornate, dal sesto turno non assapora il gusto amaro della sconfitta. Eppure il cambio di marcia è recente, tale da portare i fiorentini ad agganciare la prima piazza della classifica.

Mr Bonciani

24 ore fa, in casa della capolista Fulgor Castelfranco, la ciliegina è stata messa all’89°, minuto del gol del terzino Baccani: una mischia in area da azione di corner, il tap-in vincente del bomber occasionale, la fortuna che aiuta gli audaci.
Nelle ultime tre giornate il Cubino ha dovuto affrontare un calendario proibitivo, giocando contro le prime tre squadre in graduatoria: Londa, Club Sportivo, Fulgor Castelfranco.
Alla vigilia del filotto, mister Bonciani, dichiarava: “E’ il momento della verità, dopo queste tre gare sapremo chi siamo e che campionato possiamo fare”.
C’è chi avrebbe firmato per 6 o 7 punti, il Cubino no. Tre sfide (di cui due fuori casa), tre vittorie e nove punti strappati, uno per uno, alle contendenti.
Anche il Cubino può giocarsi il campionato, eccome, insinuatosi come un liquido su una superficie permeabile, facendosi spazio tra le “big” del Girone H.

“E’ stata una vittoria commovente”, la voce dallo spogliatoio.
Mister Bonciani, sul proprio profilo Facebook, ha commentato: “Operazione sorpasso effettuata, adesso viene il difficile”.
Proprio così. Il Cubino, squadra preparata e di qualità, capace di esaltare (anche in zona gol) il collettivo, avrà un altro test da non sottovalutare: domenica tocca alla Ludus 90, quarta in classifica, stavolta sul campo dell’Affrico.

 

 

Matteo Merciai

Precedente

Loggiato del Pellegrino di Impruneta, è tutto vero: sono partiti i lavori! Il sindaco Calamandrei: "Fine prevista per aprile 2020"

Successivo

Le arance (bio) di Libera per le scuole di Bagno a Ripoli